Salute in condominio con l’emergenza Coronavirus

La sicurezza e salute oggi, in condominio: le linee guida dell’istituto superiore della sanità

L’Istituto Superiore della Sanità ha fornito un valido contributo sul tema condominiale a fine mese scorso, emanando alcune regole chiare e semplici da seguire.

L’obiettivo è sicuramente far mantenere le distanze tra le persone, e salvaguardare la loro salute come quella dell’intera collettività, con dei piccoli consigli in grado di fare davvero la differenza per la salute comune.

Ecco le regole riassunte di seguito:

Consegna della posta

Lettere e posta ordinaria verranno depositate dal postino direttamente in casella.

Diverso invece per la consegna di altro materiale che preveda la firma del destinatario.

Per quanto riguarda la consegna di raccomandate, notifiche e pacchi, postino o corriere si occuperanno di contattare telefonicamente il destinatario comunicando l’arrivo.

Successivamente, davanti alla porta o il portone del condominio, il pacco verrà depositato, previo avviso per citofono.

La cosa importante riguarda poi il ritiro: solo dopo l’allontanamento di chi ha fatto la consegna potrà essere preso.

Leggermente differente per le raccomandate che verranno firmate direttamente dal postino e la lettera depositata sotto la porta per evitare il contatto;

Servizio di portierato

Il portiere può continuare a lavorare ma deve dotarsi del “protocollo di sicurezza anti-contagio”.

Laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di dispositivi di protezione individuale DPI (mascherine, guanti, disinfettati);

Ascensore

E’ previsto che venga utilizzato solamente uno alla volta e prima e dopo essere entrati/usciti è necessario lavarsi bene le mani. Una particolare attenzione è posta sul contatto con pareti, maniglie e pulsanti: non vanno toccate le pareti ma solo maniglia di ingresso e i pulsanti;

Pulizie

Per ciò che concerne la pulizia del condominio sarà necessaria una revisione dell’orario.

Inoltre, per gli addetti alla pulizia la protezione con i dispositivi adeguati (mascherine, guanti ecc). Ovviamente la regola è valida sia per i condòmini che eseguono a turno le pulizie, sia per l’impresa di pulizie specializzata;

Riparazioni e manutenzioni

Questo punto è davvero importante in quanto alcune manutenzioni possono essere svolte all’esterno delle abitazioni, mentre altre per essere efficaci, devono avere accesso all’interno. Parliamo ad esempio di servizi di manutenzione o riparazione urgenti, come gli spurghi, per cui a volte è necessario entrare all’interno di una singola abitazione.

Per quanto riguarda l’accesso nelle singole abitazioni, questo deve essere modulato. Una persona alla volta che entra, con la quale sarà fondamentale, anche se provvista di DPI, mantenere la distanza di sicurezza.

Nel caso invece di manutenzioni all’interno delle aree comuni dello stabile, e qualora sia impossibile il rispetto delle distanze di sicurezza le opere vanno sospese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *