I fornitori del condominio, come sceglierli?

Non tutti sono uguali: le caratteristiche essenziali

La gestione di un condominio richiede il ricorso a differenti figure professionali ed aziende, che collaborano sia con l’amministratore che con i condòmini.

Riteniamo che lo scopo ultimo di tutti i soggetti coinvolti sia quello di agire in modo efficiente per avere un edificio ben organizzato e mantenuto.

Può sembrare banale, ma in realtà riteniamo ciò non lo sia affatto: di imprese e soggetti iprovvisati, anche il mondo condominiale ne è pieno.

Quindi, che tu sia un Amministratore di Condominio, un Condòmino o Consigliere, o un’impresa di servizi abituata ad interagire in ambiti condominiali, saprai bene quanto sia importante avere a disposizione degli ottimi interlocutori che pensino al bene comune anziché al proprio.

Ma cosa definisce un buon fornitore per il condominio?

La scelta dei fornitori del condominio

Le caratteristiche “tecniche”

Non tutti gli ambiti in cui un’impresa o un professionista è impiegato sono uguali. Pensiamo ad esempio agli ambiti più tecnici e di manutenzione, le certificazioni e competenze possono essere un buon punto di partenza per l’analisi.

Questo perché ad esempio, se ci troviamo di fronte alla necessità di installare la nuova caldaia condominiale, l’emissione di una certificazione dell’impianto diventa essenziale.

Diverso il caso di un contratto di manutenzione per la pulizia settimanale, in cui le certificazioni non sono necessarie, ma ad esempio, la disponibilità del DURC fondamentale per manlevare il condominio da eventuali responsabilità e verificare la professionalità di un’impresa fornitrice.

Le caratteristiche “organizzative”

La maggior parte delle persone e degli studi di Amministrazione non fanno caso a questo elemento nella selezione di un nuovo fornitore, ma oggi, quanto è importante l’utilizzo della tecnologia?

La tecnologia e l’organizzazione interna di un’azienda o un professionista evita un sacco di perdite di tempo, evita la perdita di informazioni importanti, o assicura il reperimento delle stesse in tempi brevissimi e funzionali.

Sapere com’è l’impianto di un condominio o chi sono gli interlocutori principali dello stabile non è da tutti.

Le caratteristiche “professionali”

Essere un buon fornitore per il condominio significa essere professionista a tutti gli effetti

In termini di comportamento etico, in termini di velocità di erogazione del servizio, in termini di risoluzione delle problematiche.

Un fornitore che non risolve problemi specifici, che fornitore è?!?

L’impresa di pulizie che non pulisce le scale condominiali come concordato, non risolve alcuna esigenza; l’impresa di segreteria virtuale a cui è affidata la gestione telefonica esterna dello studio che non sa informare sulla data fissata per la prossima assemblea, non risolve un’esigenza; l’impresa di manutenzione fognature che non interviene in caso di emergenza allagamento, non risolve un’esigenza.

Oltre a questo c’è di più.. i valori.

Le 5 più importanti caratteristiche di un fornitore affidabile:

  1. Puntualità
  2. Etica
  3. Organizzazione
  4. Velocità
  5. Garanzia di risoluzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *